Con il teleriscaldamento e l’investimento benefit arriva la fibra ultra veloce a Radicondoli

Terrecablate ha realizzato la cablatura in soli tre mesi grazie alle infrastrutture messe a disposizione dal Comune. Sabato 30 ottobre alle 11 il taglio del nastro con “RadicondoliCheFibra – Clic day! Tutti in piazza per partire alla velocità della luce!”

L’intervista al sindaco di Radicondoli Francesco Guarguaglini:


L’intervista all’amministratore unico di Terrecablate Marco Turillazzi:

 

Il sindaco Francesco Guarguaglini: “Fibra ultra veloce significa nuove opportunità verso chi sceglie i piccoli borghi come realità dove vivere post pandemia, ma anche per il turismo sostenibile, i cittadini e le imprese che sono in questo territorio”. Marco Turillazzi, amministratore unico Terrecablate Reti e Servizi srl: “I collegamenti telematici veloci sono fondamentali. Il nostro investimento per dare valore a questo borgo”.

Arriva la fibra ultra veloce grazie alle infrastrutture del teleriscaldamento e grazie al progetto e all’investimento benefit di Terrecablate Reti e Servizi che, con risorse proprie, in soli tre mesi ha coperto Radicondoli, portando la preziosa autostrada telematica veloce fino alle case, anche nel centro storico del borgo.
È il risultato raggiunto in poco tempo a Radicondoli, nel cuore caldo della Toscana, sulle Colline Metallifere. Dove fibra ultra veloce significa nuove opportunità di contatto con il mondo, un grande aiuto a chi sceglie i piccoli borghi come luogo dove vivere post pandemia, per il turismo sostenibile, i cittadini e le imprese che sono in questo territorio. Per Terrecablate è stato un impegno sociale che rientra tra gli obiettivi della società benefit che significa contribuire con progetti ad hoc allo sviluppo del territorio sostenendo un investimento, nonostante lo scarso ritorno economico.

Tutto inizia con la manifestazione di interesse, in primavera 2021. Il Comune di Radicondoli rende noto l’avviso che ha la finalità di raccogliere le intenzioni degli operatori di telecomunicazione interessati a fornire i propri servizi a banda ultralarga a imprese, cittadini e turisti del territorio di Radicondoli attraverso l’uso di infrastrutture presenti. La manifestazione di interesse prevede che gli operatori di comunicazione potranno utilizzare, per la posa della fibra ottica, le infrastrutture civili di proprietà comunali per effettuare i relativi lavori di posa e altri lavori accessori secondo la normativa in vigore.

Ed è quello che è successo. Grazie al 70 per cento delle infrastrutture di proprietà del Comune già in essere non è stato necessario per la posa della fibra realizzare scavi e lavori lunghissimi che in questo modo si sono conclusi in soli tre mesi per un totale di 24 chilometri di fibra stesa.

“Terrecablate si differenzia dalle altre compagnie telefoniche proprio per la sua vicinanza al territorio dove opera – spiega Marco Turillazzi, amministratore unico di Terrecablate – Divenendo società benefit abbiamo avviato un percorso che ci vede impegnati, oltre ovviamente nel nostro core business, anche in progetti che migliorino la qualità della vita dei cittadini. La cablatura di Radicondoli ha proprio questo aspetto peculiare. Il paese non era raggiunto dalla rete in fibra ultraveloce perché essendo poco popoloso non era attrattivo per le grandi compagnie telefoniche. E i residenti ne erano penalizzati”.

“Aderendo alla manifestazione di interesse del Comune di Radicondoli – prosegue Turillazzi -abbiamo avviato un proficuo rapporto di reciproca collaborazione e in poco tempo abbiamo terminato i lavori. Ora tutti i cittadini, stipulando il contratto con Terrecablate, avranno la possibilità di navigare con alte performance della rete. Il Covid ha portato le persone a riorganizzare la propria vita scegliendo i piccoli borghi per vivere a contatto con la natura. Siamo sicuri che grazie anche alla nostra rete, Radicondoli possa diventare attrattivo per nuovi residenti e un turismo di qualità”.

Terrecablate dal 30 ottobre potrà allacciare le residenze private e le attività commerciali di coloro che ne faranno richiesta. Per facilitare l’utenza, sarà aperto uno sportello amico nel centro di Radicondoli.

“Per la nostra comunità è un ulteriore grande passo in avanti verso il sostegno alla residenzialità, lo sviluppo del turismo sostenibile, il sostegno alle imprese per valorizzare la ripartenza post Covid e dare fiato alla nostra comunità forte, “calorosa”, accogliente, resiliente. Il mio ringraziamento va a Terrecablate Reti e Servizi che ha fatto l’investimento – fa notare Francesco Guarguaglini, sindaco di Radicondoli – Dal 2019 abbiamo messo in campo WivoaRadicondoli su cui sono stati messi a disposizione oltre 1milione di euro, di cui 418mila già erogati. Casa, imprese, giovani, scuola, famiglie, pendolari. Tantissime le dimensioni prese in considerazione. E i risultati già arrivano visto che si è fermata una tendenza che si era instaurata fino a qualche anno fa relativamente alla residenza”.

“Guardando avanti – continua il sindaco – Noi volgiamo lo sguardo ben oltre i nostri confini. Non a caso quest’anno abbiamo partecipato alla Biennale di Venezia nello spazio delle città resilienti, siamo stati l’unico borgo in Toscana a partecipare a Boccata d’Arte della Fondazione Elpis in collaborazione con Galleria Continua e Threes Productions. Abbiamo messo in atto una collaborazione attiva con Fai che ci ha portato su Tg1. Con il Festival Radicondoli parliamo ad un pubblico che vuole scoprire ciò che muove nel panorama culturale nazionale. E poi c’è il ruolo di tante associazioni e tanti lavori di riqualificazione che stiamo sviluppando. Avere la fibra veloce per noi, dunque, è una grandissima opportunità”.

“RadicondoliCheFibra – Clic day! Tutti in piazza per partire alla velocità della luce!”
È il giorno del primo clic. Sabato 30 ottobre, alle 11, in piazza Matteotti ci sarà tutta la comunità di Radicondoli assieme a Terrecablate. È il taglio del nastro. Sarà il primo di tanti clic. L’appuntamento era per domenica 31, ma vista la pioggia è stato anticipato. Sarà un momento di festa, di musica, di coinvolgimento. “Facciamo il primo clic tutti assieme. Aspettiamo tutti i cittadini con le magliette che stiamo preparando per “RadicondoliCheFibra – Clic day! Tutti in piazza per partire alla velocità della luce! – sottolinea il sindaco GuarguagliniUn invito particolare lo faccio ai ragazzi della scuola. La fibra è in modo particolare loro perché loro è il mondo da costruire post pandemia”.

Come si svolgerà il primo clic? In un locale nel centro del borgo di Radicondoli, Terrecablate premerà il clic che potrà essere visto in video all’esterno del locale in piazza Matteotti, davanti a Palazzo Comunale. Insieme ai saluti delle autorità, della provincia, dei comuni, ci saranno il presidente di Terrecablate Reti e Servizi, il Consorzio Terrecablate, il Consorzio Cosvig. E poi una festa di comunità con buffet. “Sabato 30 – spiega il sindaco Guarguaglini – avremo la possibilità di spiegare le prospettive di questa scelta, le opportunità di un collegamento che ci proietta sempre più verso modelli di vita che vedono i piccoli borghi come luoghi dell’abitare, del lavorare, del turismo e del viaggio”.

Per contatti stampa
Comune di Radicondoli
Susanna Salvadori
Mail: comunicazione@radicondolinet.it
Cell: 335 1979771
www.wivoaradicondoli.it

Terrecablate
Cristiana Mastacchi
Cell: 348 6015314

ARCHIVIO NEWS